DOVE VIAGGIARE SENZA VISTO? I PAESI IN CUI E’ POSSIBILE.

mappamondo visa visto stati paesi viaggiare viaggio latitudinilontane

Essendo cittadini europei abbiamo il vantaggio di poter visitare moltissimi paesi mostrando la semplice carta di identità. Ma cosa succede quando vogliamo raggiungere mete più lontane? Viaggiare senza visto è possibile?

Questo, insieme all’acquisto del biglietto aereo, è uno dei primi aspetti di cui ti devi occupare quando organizzi un viaggio all’estero. Ogni stato ha le sue regole riguardo il visto e il tempo necessario per ottenerlo. La cosa che devi fare è rivolgerti, in Italia, alle ambasciate o consolati dei paesi che vuoi visitare. E’ raccomandabile farlo con qualche mese di anticipo. Un’altra cosa da non sottovalutare è che per poter attraversare la frontiera di molti stati è fondamentale che il tuo passaporto abbia una validità residua di almeno 6 mesi.

Consulta l’utilissimo sito della Farnesina Viaggiare Sicuri, a cui consiglio anche di iscriverti prima di partire.

Ci sono comunque molti paesi in cui i cittadini italiani possono entrare senza bisogno di visto di ingresso.

In EUROPA puoi andare quasi ovunque senza visto: Albania, Andorra, Austria, Belgio, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Georgia, Gibilterra,Grecia, Irlanda, Islanda, Kosowo, Lettonia, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Macedonia, Moldova, Montenegro, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Principato di Monaco, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Ungheria.

In AMERICA gli stati che non richiedono il visto sono: Antigua e Barbuda, Antille olandesi, Argentina, Aruba, Bahamas, Barbados, Belize, Bermuda, Bolivia, Brasile, Isole Cayman, Cile, Colombia, Costa Rica, Dominica, Ecuador, El Salvador, Giamaica, Grenada, Guadalupa, Guatemala, Guyana, Guyana francese, Honduras, Martinica, Messico, Montserrat, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Repubblica Dominicana, Saint Kitts and Nevis, Saint Lucia, St. Vincent e Grenadine, Trinidad e Tobado, Turks e Caicos, Uruguay, Venezuela, isole Vergini Americane, isole Vergini Britanniche.

Stati Uniti non richiedono un visto, ma è necessaria un’autorizzazione ESTA che va ottenuta prima di salire in aereo, accedendo con almeno 72 ore di anticipo rispetto alla partenza, al sito http://esta.cbp.dhs.gov.

La stessa cosa vale per il Canada, dove è richiesta l’autotizzazione eTA. Consulta la pagina http://www.cic.gc.ca/english/visit/eta-facts-it.asp 

In ASIA, se sei italiano, puoi viaggiare senza visto in: Armenia, Brunei, Emirati Arabi Uniti, Filippine, Giappone, Hong Kong, Indonesia (se si entra dagli aeroporti), Israele, Kazakhstan, Kirghizistan, Kuwait, Macao, Malaysia, Maldive, Qatar, Repubblica Democratica Timor Est, Repubblica di Corea, Singapore, Taiwan, Thailandia, Uzbekistan.

Il Vietnam non richiede visto per un soggiorno massimo di 15 giorni, superati i quali diventa necessario.

In AFRICA niente visto in Botswana, Lesotho, Madagascar, Marocco, Mauritius, Namibia, Regno di Eswatini (ex Swaziland), Reunion, Sao Tomé e Principe, Senegal, Seychelles, Tunisia.

In OCEANIA non hai bisogno di visto in: Isole Cook, Fiji, Isole Kiribati, Isole Marshall, Micronesia, Niue, Nuova Caledonia, Nuova Zelanda, Polinesia Francese, isole Salomone, Samoa, Tonga, Vanuatu,

Per alcuni paesi, come per esempio Bahrein, Cambogia, Egitto, India, Myanmar, Oman, Sri Lanka, Tagikistan, Uganda è possibile richiedere il visto online oppure direttamente in aeroporto al tuo arrivo. Per altri, come Russia o Cina, è consigliabile informarsi e richiedere il visto con largo anticipo, perché si tratta di una procedura lunga.

Le informazioni dettagliate di ciascun paese sono consultabili sul sito www.viaggiaresicuri.it