VACCINAZIONI E VIAGGI ALL’ESTERO. INFORMAZIONI UTILI

vaccinazioni-viaggi-kitdiviaggio-viaggiall'estero-latitudinilontante

Un tema importantissimo su cui è bene essere informati prima di partire è quello delle vaccinazioni consigliate o richieste. Vaccinazioni e viaggi all’estero sono infatti argomenti strettamente collegati, soprattutto in un periodo come questo, in cui viaggiare, anche verso mete a rischio, è diventato molto più comune e alla portata di tutti. Clima e igiene sono due dei fattori di cui è necessario tenere conto, così come le condizioni personali di salute e il tempo di permanenza in un determinato paese.

Proteggerti è importante per te stesso e per evitare, al ritorno, di portare a casa una malattia contratta all’estero. Non sono questi i souvenir che ci interessano!

Il Ministero della Salute ha stilato qui una lista delle vaccinazioni e dei viaggi all’estero correlati. Sono infatti elencati i paesi nelle quali le varie vaccinazioni sono raccomandate.

Non sono un medico e non voglio andare nel dettaglio su argomenti tanto specifici. Quello che ti posso dire è che, nella stragrande maggioranza dei casi, le vaccinazioni non sono obbligatorie, ma sta al nostro buon senso.

Se per esempio vai a fare volontariato con animali in Asia, Africa o America latina, partire senza il vaccino antirabbica, può essere rischioso. Nessuno ti obbligherà mai a farlo per forza. Io il rischio però non lo correrei.

Nel caso però della febbre gialla, ci sono paesi che al tuo arrivo alla dogana ti richiederanno obbligatoriamente un certificato valido di vaccinazione. Questi stati sono Angola, Benin, Burkina Faso, Burundi, Camerun, Congo, Repubblica Democratica del Congo, Costa d’Avorio, Gabon, Ghana, Guinea Bissau, Guyana Francese, Liberia, Mali, Niger, Repubblica Centroafricana, Ruanda, Sao Tomé e Principe, Sierra Leone, Togo.

Ti consiglio di rivolgerti, con almeno 6 – 8 settimane di anticipo, al tuo medico di famiglia o direttamente ad uno dei Centri di Vaccinazione delle città a te più vicina. Ti daranno tutte le informazioni necessarie relativamente al paese che visiterai. Inoltre ti sapranno anche consigliare la profilassi più adatta per malattie come la malaria, per la quale il vaccino non esiste. Questa malattia è portata da protozoi parassiti trasmessi all’uomo da zanzare infette.

Nella prima metà del XX secolo la malaria fu sradicata da gran parte delle aree temperate. Oggi è diffusa principalmente nei Paesi della fascia tropicale e sub tropicale. In particolare, è altamente diffusa in Africa, dove si verificano il maggior numero di casi. È poi presente con diversi gradi di diffusione nel Sud-est asiatico, in Medio Oriente e Asia Centrale, nel Pacifico occidentale e dell’America centrale e meridionale.

Tra le malattie per cui il vaccino non esiste, una che interessa particolarmente i viaggiatori è la dengue. E’ causata da quattro virus molti simili e viene trasmessa dalla puntura di una zanzara che ha punto a sua volta una persona infetta. Non potendo contare su un vaccino, diventa importantissima la prevenzione. Non scordare quindi di proteggerti con vestiti adatti, zanzariere impregnate di permetrina e portare con te un buon repellente antizanzare. A questo proposito, nell’articolo dedicato a come preparare la valigia, troverai i consigli su quali repellenti uso io durante i viaggi ai tropici.